Coltivare canapa legale in casa: ecco la cannabis light Finola

Piante da interno
05 luglio 2018

In Italia è legale coltivare diverse varietà di canapa, tra cui la Cannabis Sativa “Finola”, certificata a livello europeo e con un contenuto di THC inferiore allo 0,2%.

Perchè non coltivare sul balcone una pianta bella, resistente e che incuriosirà tutti i vostri ospiti?

Cose da sapere sulla Canapa Legale

La cannabis light che viene ricavata dalla varietà genetica Finola non produce alcun effetto psicotropo ma solo un leggero senso di rilassamento ed è legale al 100%.

Chi decide di coltivare sul balcone di casa la propria piantina di canapa deve solo assicurarsi di conservare la fattura di acquisto dei semi e di fare lo stesso, per almeno 12 mesi, con la certificazione dei semi che per legge deve essere fornita dal venditore.

 

Tre specie di Canapa

Le principali tipologie genetiche di cannabis sono tre: indica, sativa e ruderalis,

La Canapa Indica è caratterizzata da foglie più tozze e una forma della pianta più cespugliosa e contenuta nelle dimensioni. Le varietà di Canapa Indica sono conosciute per l’alto contenuto di CBD, il cannabidiolo con effetti rilassanti, antiossidanti, utile per combattere l’ansia e favorire il sonno.

La Canapa Sativa è quella che raggiunge dimensioni più imponenti, con le classiche foglie allungate a 7 punte. Generalmente, contiene alti livelli di THC e meno di CBD.

La Canapa Ruderalis ha la principale caratteristica di essere autofiorente e in grado di svilupparsi senza cure particolari. Contiene bassissimi livelli di THC e CBD da essere inefficaci in forma pura. Viene usata oggi quindi per creare varietà genetiche.

 

Come coltivare la Canapa in vaso

È una pianta relativamente facile da coltivare che però ha bisogno di tanta luce, almeno 12 ore al giorno, per una crescita vegetativa rigogliosa. In caso contrario non muore, ma la sua crescita è rallentata.

La Finola è una varietà finlandese autofiorente con la capacità di arrivare a fioritura in circa 3 mesi e con un’alta germinabilità (più del 90%). Essendo stata concepita per il nord Europa, si presta alla sistemazione indoor, ma può essere coltivata anche outdoor: è importante che abbia a sua disposizione luce, ricircolo d’aria e acqua. Per l’irrigazione, garantite alla pianta un terreno sempre ben drenato ed evitate i ristagni d’acqua. È una pianta molto resistente, sia per quanto riguarda le alte temperature che le gelate. 

 

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirci sul nostro blog per ricevere tante novità e consigli e, se non l’avete già fatto, iscrivitevi alla nostra newsletter!

Torna all'archivio